Vivreste nel Paese del Sol Levante?

Appassionata da sempre di cultura orientale, in special modo quella giapponese, mi sono posta una domanda : è possibile per un occidentale adattarsi allo stile di vita e alle regole del Giappone? per quanto attratta dalla cortesia e dal loro essere disponibili nei confronti degli stranieri, vivere in Giappone significa mettere in discussione e rivoluzionare la propria cultura, integrandosi totalmente in quella nipponica. Ovviamente il mio discorso è inerente sia ad un uomo che a una donna occidentale, forse per la donna è una condizione differente rispetto all’uomo giapponese. Innanzitutto nonostante il Giappone rispetto ad una cinquantina di anni fa , si è notevolmente progredito non solo industrialmente ma anche sul modo di pensare ” femminile”, anche se mentalmente c’è una forte contraddizione di pensiero sul concetto di essere donna in Giappone. Al giorno d’oggi come in Occidente, anche in Giappone la condizione femminile è notevolmente migliorata, dal punto di vista lavorativo, ma nell’universo maschile c’è ancora una sorta di differenza tra uomo e donna e, non me ne vogliate, un piccolo e significativo maschilismo nei confronti delle donne. Per cui dal mio punto di vista vivere in Giappone per una donna è più difficoltoso rispetto ad un uomo occidentale. L’unica classe sociale femminile rispettata sia dalla donna che dall’uomo giapponese è la figura emblematica della Geisha, anche se attualmente le giovani donne preferiscono non sottoporsi più ad una severa e rigida educazione delle geishe e delle maiko ( apprendiste geishe), ma piuttosto diventare una normale donna giapponese. Ho subìto sempre un fascino dalla figura della geisha, leggendo diversi libri su di loro, sulla loro formazione. Essere Geisha significa essere una persona d’arte, compiacere ed ammaliare gli uomini ,intrattenerli con danze e con diverse cerimonie,  ma in realtà sono gli uomini che sono alla mercè di queste donne e non il contrario. La loro impercettibile bellezza la si comprende , conoscendo le loro origini, la loro storia e il loro concetto di donna , molto complesso e articolato. Ritornando alla mia domanda, forse tutto sommato vivrei in Giappone, se si è disposti a cambiare totalmente il proprio modo di vivere la vita, però senza necessariamente cambiare se stessi. 

Diverse sfaccettature di una stessa realtà!

Cerimonia-del-tè-Giappone-Gourmet-2013 giappone

Annunci

4 Replies to “Vivreste nel Paese del Sol Levante?”

  1. È una domanda difficile quanto sensata… Dopo tutte le lotte che hanno portato, qui in occidente, all’emancipazione della donna, non so se riuscirei a tornare indietro. Tuttavia il fascino dell’Oriente è assolutamente innegabile! 😍

    Mi piace

    1. Si e’ molto difficile …ma credo riuscirebbe a decidzere di viverci chi e’ veramente appassionato di cultura orientale e chi e’ disposto a cambiare la propria vita, entro pero certi limiti..

      Mi piace

      1. Oppure se lì c’è qualcosa a cui tieni così tanto da permetterti di sorvolare sulle cose che non ci vanno proprio a genio. Fermo restando che comunque la cultura orientale deve piacere o appassionare. In caso contrario mi sembra davvero difficile.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...