Tutto torna….

Ogni lacrima che versi,
Ti sara’ un giorno ripagata 100 volte, non importa quando,
Ma c’ è un disegno divino che va contro ogni ragione….
Esiste una giustizia divina, come esiste che tutto torna nel bene e nel male….
Chi è buono un giorno verra’ ricompensato….in questo credo molto….
Ho sempre creduto nella bonta’ d’ animo, non credo nella cattiveria gratuita…non si è cattivi di natura o per un fattore genetico, si diventa cattivi.
La crudelta’ nasconde una grande fragilita’ , forse estrema, l’ essere buoni e continuare ad esserlo è un grande atto di coraggio, non stupidita’, quella la lascio agli ottusi, a quelle persone che non aprono la loro mente, a chi oltre al bianco e il nero, non vede il rosa o il turchese!
La forza di una persona è di non cedere al lato oscuro, chi rimane saldo ai propri ideali! Le delusioni non devono permettere di non credere piu’ in cio’ che ha portato a deluderci….
Qualunque sia il vostro cammino, siate fieri ed orgogliosi di intraprenderlo senza girarvi indietro, andare avanti perche’ lo desiderate voi…e non gli altri!
Sono un ‘ eterna convinta delle mie convinzioni, nonostante mi abbiano portato a ridurmi in mille pezzi, ma al contrario di quello che appaio, sono riemersa nelle piu’ disperate situazioni….
A stento lo credo, ma mi sono sentita una vera combattente….da sola si vincono le piu’ grandi battaglie, quelle con se stessi! Diffidati da quelli che non versano una lacrima, quanta fragilita’ posseggono e nemmeno lo ammettono! Le lacrime sono un diritto umano, il piu’ bel diritto che possediamo….
Piangere è un liberarsi delle proprie difese, di una corazza che non serve…prima o poi l’ armatura bisogna deporla….il pianto e’ indice di un’ anima forte, ribelle e non il contrario ….
Come dire un ti amo sentito è spogliarsi del proprio orgoglio….
Spesso di dice ti amo senza convinzione, senza provarlo veramente, mentre quando si intuisce che è arrivato il momento giusto, è troppo tardi….e il tempo scorre inesorabile…implacabile ….
La vita va avanti …e noi con essa…

Fiera di me stessa!

Le piccole o grandi soddisfazioni della vita rendono le nostre giornate con un’ aggiunta di positivita’ in piu’…
Avvengono in un momento in cui sei da sola a combattere contro il mondo intero….ma hai la determinazione di poter rialzarti ,  di poter sorridere alla vita, di credere solo in se stessi….è cio’ che io chiamo il mio fattore x , quell’ input che proprio nelle difficolta’ riemerge….
Fiera di essere come sono, come sono diventata….poter riuscire a dire: ce l’ ho fatta soprattutto da sola!

L’educazione femminile in Giappone, dame di corte nel periodo storico Heian

Un  viaggio a ritroso nel tempo nel  libro l’educazione femminile in Giappone. Nel primo capitolo evidenzierò l’educazione femminile durante il periodo storico giapponese, Heian (794-1185 d.C)! In esso viene descritto in modo particolare il modo di vivere delle dame di Corte, del loro porsi nei confronti degli uomini, delle loro abitudini e modi di comportarsi e di vestirsi molto particolari. Un periodo storico particolare, descritto in modo dettagliato dalle famose dame di corte , che si succedettero durante il periodo Heian, tra le quali annovero Sarashina, Shonagon,   Murakami e Izumi Shikibu. Leggendo questo capitolo si nota anche l’accuratezza e la semplicità dell’abbigliamento femminile e del modo di porsi delle donne reali in Giappone, estremamente diverse dalle principesse e regine occidentali.  Racconti ed aneddoti singolari, raccontate da queste quattro donne in Giappone.

Di seguito il link e la sinossi del libro:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/leducazione-femminile-in-giappone.html

Educazione infantile giapponese

L’educazione femminile in Giappone!

Essere donna in Giappone!

wp-1449330381010.jpeg

Ringrazio tutte quelle persone che hanno provato interesse per la mia tesi, ora diventato un libro. Un lavoro lungo ed appassionato che mi ha portato dopo tanti anni alla sua pubblicazione. Una tesi in cui ho creduto pienamente e mi ha riconfermato la mia passione e direi vocazione per una delle culture più affascinanti e misteriose che esistono, quella giapponese.

Grazie ancora

Educazione infantile giapponese

L’educazione infantile giapponese, le sue diversità e i suoi metodi pedagogici adottati nella scuola elementare Komatsudani in Giappone, tutto viene affrontato ed analizzato nel libro l’educazione femminile in Giappone. I metodi educativi e pedagogici giapponesi sono differenti nell’educazione tra maschi e femmine. I bambini, sin da piccoli, vengono iniziati ad un tipo di comportamento ed atteggiamento differente, che crescendo manifesteranno nell’età adulta. Nel libro saranno messi in evidenza anche il ruolo e il rapporto insegnanti/genitori, ma in primis quello della mama educazione, ossia il ruolo onnipresente della madre nel seguire ed educare i propri figli.

E’ possibile acquistare il testo su Youcanprint :

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/leducazione-femminile-in-giappone.html

wp-1449330381010.jpeg

Libertà

La libertà è un concetto difficile da comprendere…

La si capisce completamente solo chi ha vissuto in una prigione di cristallo, dove il suono delle parole erano mute, anche a lei…

Certe volte urliamo , ma nessuno ci ascolta…solo l’anima si ribella alla nostra prigionia….

Viviamo un malessere interiore, che apparentemente non lo esterniamo…sperando che il tempo spazzi via la nostra sofferenza….chi è presente non lo avverte, chi è lontano è capace di capirlo, ma non può far nulla per salvarci….

Il male che ci facciamo è talmente sottile… che solo quando l’inganno è palese la ribellione interna ha la meglio su tutto….spazza via tutto ciò che ha intorno….ed è felice di farlo…..

E… dopo…

un innato senso di libertà meritato la invade, promette a se stessa che non permetterà più di rivivere la prigione che si era creata…..forse dovrà anche soffrire per meritare la sua felicità, ma mai proverà quell’agonia che le ha rubato tempo e la sua vita, anzi un’altra vita….