Amore…

L’amore é quell’ oceano dove non vedi orizzonti né confini… Accarezzi tempeste, abbatti muri così alti , invalicabili….

L’amore infinito cicatrizza i buchi neri del tuo cuore…. rende più dolci e invisibili le tue fragilità ….

Attesa

Soffio di vita,

Soffio di amore,

Libellula libera in cielo,

Padrona della sua vita,

Indipendente,

Viva,

Ottimista.

E…. se l’amore non vorrà venire, sarà lei inaspettatamente che lo cercherà in tempi imprevisti , in momenti inattesi…. ma desiderati….

Lei sa che verrà a sconvolgerle la vita, di nuovo, ma in modo diverso, perché lei ora è diversa…

Aspetta quell’apostrofo rosa, quella felicità perduta…. che appartiene solo a lei….

Io e te

Solo lei leggeva tra le righe delle sue ombre… Solo lei comprendeva ciò che tormentava lui… le spine non guarite della sua vita….

Lui comprendeva il significato dei suoi occhi, turbati, spaventati, timorosi, ma vedeva in lui molto di piu di una semplice salvezza…

Era il suo universo, vedeva in lui le sue identiche fragilità ….

Simili

Le persone come me nascondono una loro storia, un loro sé… nascondono proteggendo se stessi .. il loro io….ma da chi? Da altre persone comuni che trascinano con se le loro ombre mai rivelate nemmeno a se stesse…

Siamo molto più simili agli altri di quanto crediamo…. con lo stesso tipo di dolore… stesso tipo.di anima…

Piccole donne

Piccole donne , una pietra miliare della mia infanzia. Ho visto una nuova versione del libro della Alcott. Emozionante, commovente, film dei buoni sentimenti, rivisitato ma fedele all’originale. Il film narra la storia di quattro ragazze tra gioie e dolori e dei loro profondi cambiamenti per diventare delle giovani donne, divido in due spazi temporali. La figura emblematica di Jo March, anticonformista che non si piega alla volontà di una società che relega la donna al suo destino già precostituito di moglie e madre. Jo ama la sua libertà ed indipendenza, e tenta di non invischiarsi in relazioni d’amore, senza rendersi conto che sarà proprio l’amore che lei fugge, a rincorrerla. Un film che rimane nel cuore.

Sogno

E in sogno….

…. cadevo dal cielo e tu mi hai preso tra le tue braccia, mi hai salvato come si salva la cosa più preziosa, più importante…

Quel filo che non riesco a recidere, forse non lo farò mai….

Nascosti

Celo i miei occhi,

Ombrosi di felicità ,

Nascosti a te.

Proteggili, anche se sei lontano, lontano da me.

Tu li senti,

Li senti tuoi,

Fanno parte di te…

L’ombra tra di noi è alta, minacciosa, ci allontana nelle nostre vite, permea in acque così profonde da non riuscire a guardarci…. Ma perché ti sento così vicino? Così attaccato alla mia anima, così da poterti sfiorare…. respirare….

Distanza, vicinanza si combaciano a tal punto che siamo solo una cosa sola…. ma lo siamo sempre stati…. siamo sempre stati l’uno nell’altra….

Lo stesso essere su questa deserta terra