Te

Aspettavo qualcosa di eccezionale…

Indefinito… ti ho avuto … ti ho perso…in quegli infiniti giorni della mia vita… Anche adesso percepisco la tua assenza … presenza… il tuo respiro che non mi abbandona… esala la mia anima… di te

Annunci

Addio

Un addio non è mai per sempre se lo racchiudi nel cuore….

Non si èmai soli se non nella nostra mente. .

L’addio è solo fisico…mai nell’anima…

Basta un suo ricordo per smettere di pensare ad un addio…

Può sembrare facile dire addio ma non lo èmai… non si puo’dire addio a chi continui ad amare…

La mia anima ha fretta

Bel poema di Mario de Andrade (San Paolo 1893-1945) Poeta, romanziere, saggista e musicologo.
Uno dei fondatori del modernismo brasiliano.
__________________________

LA MIA ANIMA HA FRETTA
Ho contato i miei anni e ho scoperto che ho meno tempo per vivere da qui in poi rispetto a quello che ho vissuto fino ad ora.
Mi sento come quel bambino che ha vinto un pacchetto di dolci: i primi li ha mangiati con piacere, ma quando ha compreso che ne erano rimasti pochi ha cominciato a gustarli intensamente.
Non ho più tempo per riunioni interminabili dove vengono discussi statuti, regole, procedure e regolamenti interni, sapendo che nulla sarà raggiunto.
Non ho più tempo per sostenere le persone assurde che, nonostante la loro età cronologica, non sono cresciute.
Il mio tempo è troppo breve: voglio l’essenza, la mia anima ha fretta. Non ho più molti dolci nel pacchetto.

Voglio vivere accanto a persone umane, molto umane, che sappiano ridere dei propri errori e che non siano gonfiate dai propri trionfi e che si assumano le proprie responsabilità. Così si difende la dignità umana e si va verso della verità e onestà
È l’essenziale che fa valer la pena di vivere.
Voglio circondarmi da persone che sanno come toccare i cuori, di persone a cui i duri colpi della vita hanno insegnato a crescere con tocchi soavi dell’anima.

Sì, sono di fretta, ho fretta di vivere con l’intensità che solo la maturità sa dare.
Non intendo sprecare nessuno dei dolci rimasti. Sono sicuro che saranno squisiti, molto più di quelli mangiati finora.
Il mio obiettivo è quello di raggiungere la fine soddisfatto e in pace con i miei cari e la mia coscienza.
Abbiamo due vite e la seconda inizia quando ti rendi conto che ne hai solo una.

Ti amo

Da quel sprazzo di azzurro

Sapevamo come sorriderci… come guardarci… celando i nostri sentimenti….

Pur il trascorrere del tempo…. non ho dimenticato il tuo farmi sentire fuori posto… ma pur sempre innamorata…

L’intensità del tuo modo di essere è per me inesplicabile, ma così limpido , semplice…

Essere incompatibili ma perfettamente simili…. anime simili… in un mondo che non ci appartiene…

Non saremo l’uno nell’altra , ma legati eternamente… ti avrò nella mia mente ma mai in questa realtà…

Sono consapevole di cio’ … ma dentro di me c’è qualcosa di inspiegabile… indefinito che ha il tuo nome… qualcosa di non concluso per un volere non nostro… destino? Fato? Libero arbitrio? Non saprei… ma il mio volerti è molto più forte della mia inarrendevolezza!

Solo Dio sa cosa ci unisce… nemmeno noi lo sappiamo…

Amore? Desiderio? O qualcosa di eterno?

Tutto ha solo due parole …

Ti amo

Molto di più

Un dolce tremore che chiamo Amore s’ impadronisce di me, delle mie viscere…

Cambia il mio punto di vista di te e di me , dell’amore…

Niente e nessuno può essere una stella che non smette di brillare come sai fare tu… nessuno ha cambiato la mia opinione sull’idea di Amore….

Ogni essenza che percepisco della vita l’hai donata tu, infrangendo le mie barriere più solide, la mia armatura di vetro che lentamente hai infranto….ma questo non è bastato a collimare le mie debolezze…. hai fatto di più…. la tua lontananza mi ha fatto desiderare maggiore rispetto e dignità per me stessa! Se non ci sei fisicamente lo sei nell’anima…

Ho percorso con la mente il nostro incontro , innarendevole , irraggiungibile… ti sento perché ne ho sento il bisogno di farlo… Non è illusione del cuore… è molto di più… È trasparenza dei sentimenti, confusione, Amore…

Con te

Poter rivederti è come scrivere quelle parole inespresse sulle tue labbra…

Come perdermi meravigliosamente nei tuoi occhi…

Guardarti è sentirmi a casa….

È…. essere con te …

Il mio conto

Ho un conto in sospeso con il mio cuore… con te

Quel conto irrisolto nell’anima….che aspetta di essere risvegliato…. di essere confermato!

Certe volte il cuore esige chiarezza , quella franchezza così rara da trovare … da afferrare che non smette di sperare…

Rincorri una strada che non è mia… che non ci appartiene… eppure c’è quel filo impercettibile e costante che necessita di essere sciolto…

Tu sei il mio più grande conto mai risolto, mai sciolto… quell’emozione che reprimo, non esplosa….

Certe volte i conti si pagano …. a discapito di quello che proviamo, di quello non tentato abbastanza, di non mettersi in gioco, di non rischiare….

Infinito

L’infinito fluisce in noi quando riusciamo a cogliere il significato del cambiamento… Si è capace di ritrovarsi solo perdendosi, sentendo che la propria anima si spacca con una tale facilità, ma con anche tanta facilità è capace di abbracciare il mondo intero, di sentire quel dolce infinito nello sguardo di chi conosce l’amore , quello fatto di piccole cose, di piccole attenzioni….

L’infinito si scopre solo negli occhi di chi ami …. negli occhi di chi non hai dimenticato…